Territorio

Tra le molte cose fatte, la Toscana è stata la prima e resta tra le poche regioni ad aver inserito la fornitura di parrucche tra i livelli essenziali di assistenza: quasi 16.000 donne affette da tumori o altre patologie che causano l’alopecia hanno già potuto acquistarne una grazie al fondo regionale dedicato, che stanzia €630.000 per il 2022.

Ieri ho finalmente conosciuto l’associazione Per Te Donna, che ha sede a Lido di Camaiore ma parla all’intera Versilia e persino oltre. Poco più di dieci persone che fanno il lavoro di cento per offrire gratuitamente alle donne del territorio screening oncologici, supporto psicologico, nutrizionale e medico specialistico in genere, parrucche e cuscini a forma di cuore creati a mano e distribuiti ad ASL Nord-Ovest per dare sollievo alle pazienti durante le terapie più invasive.

A Seravezza, nel favoloso cortile del Palazzo Mediceo, abbiamo discusso con medici e amministratori locali di cosa manca e di come le istituzioni possano sostenere la loro straordinaria azione.

Tra le molte cose fatte, la Toscana è stata la prima e resta tra le poche regioni ad aver inserito la fornitura di parrucche tra i livelli essenziali di assistenza: quasi 16.000 donne affette da tumori o altre patologie che causano l’alopecia hanno già potuto acquistarne una grazie al fondo regionale dedicato, che stanzia €630.000 per il 2022. 

È un impegno significativo ma abbiamo il dovere di fare sempre di più: ci lavoreremo insieme, sostenendo il ruolo di Per Te Donna e di tutte le altre realtà associative impegnate nel settore.

Valentina Mercanti

Sono nata il 5 maggio 1982 a Lucca, dove vivo con Luca, mio marito, e Nando, il nostro cane. Tra i suoi paesi e le affollate vie del centro ho coltivato l'amore per il nostro immenso patrimonio di arti e mestieri, da tutelare e sostenere con ogni mezzo. Così, dopo una significativa esperienza di volontariato in Emergency, nel 2012 ho avviato il mio impegno politico con l'adesione al progetto del Partito Democratico. Prima in città e oggi in Regione, ma da allora sono fiera di poter lavorare ogni giorno per la mia comunità e il nostro straordinario territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *